Veicoli in crescita in Italia secondo i dati ACI: servono strade più sicure

Veicoli in aumento in Italia secondo l’ACI. In particolare, l’Automobil Club ha diramato dati per i quali al 31 dicembre del 2019 i veicoli a motore circolanti nel nostro Paese erano ben 52.401.299.

Veicoli in aumento in Italia rispetto al 2018

Secondo quanto riportato l’incremento di vetture rispetto all’anno precedente è stato pari all’1,4%. La fetta più grande della torta è rappresentata dalle autovetture con 39.545.232 unità (+ 1,35%), seguite dai motocicli con 6.896.048 (+1,7%) e dai veicoli commerciali e industriali con 5.775.006 (+1,3%).

Strade efficienti cercasi

Alla luce di questi imponenti numeri, ai quali occorre sommare i ciclisti e anche i pedoni, assume ancora più rilevanza l’esigenza di poter disporre di strade in efficienza. Vie di comunicazione locali, provinciali, regionali e nazionali, percorribili senza rischi da parte di tutti gli utenti.

Leggi anche: Anomaleet e le buche stradali: come funziona il nuovo servizio che migliora la sicurezza della rete viaria e i conti pubblici

Le buche, causa del 53% dei sinistri

Marsh, leader mondiale nell’intermediazione assicurativa e nelle soluzioni innovative per il risk management rivela che, secondo dati raccolti in un campione di Comuni italiani nel quinquennio 2014-2018, buche, insidie e sconnessioni sono state la causa del 54% dei sinistri con un impatto economico del 42%. Quest’ultimo dato appare un’enormità, se raffrontato, per esempio, al solo 8% generato da eventi atmosferici e incendi.

Il metodo Anomaleet

Anomaleet può aiutare le Pubbliche Amministrazioni a ogni livello a mantenere le strade in efficienza. La startup lombarda, infatti, è in grado di predisporre pacchetti personalizzati per la rilevazione e classificazione di anomalie stradalI, il ripristino e l’eventuale consulenza assicurativa, sfruttando le potenzialità di innovative tecnologie per il rilevamento e della propria suite informatica.

Anomaleet su MePA

I prodotti e i servizi Anomaleet possono essere acquistati non solo rivolgendosi direttamente all’azienda, ma anche su MePA, la piattaforma governativa di acquisti online per le PA, con procedure personalizzate. Qui si trova un’ampia gamma di soluzioni immediatamente disponibili.

Leggi anche: Anomaleet è su MePA: le migliori soluzioni per la manutenzione e la gestione delle anomalie stradali si acquistano online

In apertura foto: Pexels da Pixabay 

Anomaleet e le buche stradali: come funziona il nuovo servizio che migliora la sicurezza della rete viaria e i conti pubblici

Anomaleet è il nuovo servizio di gestione delle anomalie e buche stradali dedicato a tutti gli stakeholder impegnati nel settore della manutenzione stradale (enti locali, aziende, compagnie assicurative, case automobilistiche, automotive ecc). E’ semplice, immediato e affidabile perché si basa su rilevazioni empiriche che vengono riportate in tempo reale su una piattaforma online costruita su software e algoritmi proprietari.

Anomaleet e le buche stradali, la sicurezza prima di tutto

Il metodo proposto da Anomaleet punta a incrementare la sicurezza stradale e a ottimizzare i costi a carico degli Enti, due temi “sensibili” agli occhi dell’opinione pubblica. Secondo dati diffusi dall’ANCMA, Associazione nazionale Ciclo Motociclo e Accessorio, infatti, nel 2018 buche e ostacoli accidentali o fissi sulla rete stradale hanno provocato la morte di 75 centauri (l’8,9% del totale delle vittime su due ruote), mentre 1.773 sono stati i feriti (3,9%).

Come funziona

Il meccanismo di funzionamento di Anomaleet è molto semplice. Le vetture di servizio equipaggiate con dispositivi GPS e Accelerometro iniziano a percorrere le strade nell’area indicata. Quando transitano su un’anomalia (buca, radici fuori terra ecc.) ne rilevano i parametri classificandola e trasmettendo i dati (IOT) in tempo reale sul cloud. A questo punto, sulla mappa integrata nella piattaforma un segno grafico di colore diverso a seconda della gravità (verde per le più lievi, giallo per le medie e rosso per le più gravi) indica la presenza del dissesto che può essere ispezionato a distanza grazie a Google Map. Nel caso di anomalie più gravi sarà anche possibile programmare sopralluoghi in loco con tecnici o droni.

Le anomalie rilevate vengono raffigurate sulla mappa con un segno grafico. Tramite appositi filtri è possibile evidenziare esclusivamente quelle più gravi

Il pacchetto Global Service

Anomaleet è molto flessibile. Con il pacchetto “Global service” si può fare affidamento su un servizio chiavi in mano che mantiene costantemente sotto controllo il degrado del manto stradale attraverso periodiche rilevazioni, culminando con il risanamento del dissesto e l’eventuale consulenza assicurativa. In alternativa è possibile acquistare solo alcuni servizi.

Anomaleet e le buche stradali, le altre soluzioni

E’ infatti possibile sottoscrivere rilevazioni automatiche delle anomalie stradali con accordi contrattuali personalizzati. Sopralluoghi una tantum per lotti da 100 anomalie. Soluzioni di manutenzione dei dissesti, sempre in lotti da 100 una tantum. Infine, consulenze per l’ottimizzazione dei risarcimenti e dei premi assicurativi.

Con chi si interfaccia Anomaleet

Lo staff di Anomaleet si interfaccia con tutte le figure professionali indicate dal cliente. In particolare, attraverso un accesso nominativo gli operatori hanno la possibilità di mantenere sotto controllo i lotti di anomalie loro assegnati. A seconda del servizio acquistato si definiscono le modalità di gestione dei danni più gravi stabilendo anche una scaletta di priorità. Per esempio, è possibile concordare le modalità di sopralluogo con mezzi e persone fisiche, oppure con droni equipaggiati di dispositivi per la rilevazione fotografica e termografica. Ancora, sempre a seconda degli accordi in essere, si ha facoltà di stabilire le modalità di esecuzione del risanamento. Infine, una volta risolte le problematiche più impellenti, se previsto, il processo si conclude con una consulenza assicurativa per il ricalcolo del premio. Alla luce della migliorata sicurezza stradale, infatti, è possibile ottimizzarne l’importo con grande risparmio per le casse pubbliche.